indietro

ANANAS SPIREA

ANANAS SPIREA




Formulazione per flacone
➢ Ananas gambo E.F.(estratto fluido) 25 ml Spirea Ulmaria E.F. 25 ml

Forma Farmaceutica : gocce

Consiglio d’uso : 50 gtt x tre volte al giorno


L’estratto di gambo d’Ananas è ricco d’enzimi, tra cui il principale è la bromelina, che è un enzima proteolitico.
L’azione combinata e sinergica degli enzimi favorisce la digestione delle proteine alimentari e limita il gonfiore intestinale, costituendo un complemento prezioso nei regimi dimagranti iperproteici. L’elevato potere antinfiammatorio dell’estratto e le sue proprietà analgesiche lo rendono particolarmente adatto come coadiuvante nei trattamenti della cellulite, della sindrome da colon irritabile e dell’artrite (Brien et al., 2004).
Infatti, la bromelina è in grado di rimuovere alcune molecole di superficie ed interferisce con la migrazione dei leucociti,l’attivazione e la produzione di citochine e dei mediatori dell’infiammazione (Hale LP, 2004; Hale et al., 2005 (a;b)).
Inoltre, si è osservata un’attività antitrombotica da parte della bromelina, che sarebbe in grado di diminuire l’aggregazione piastrinica.
Uno studio recente, condotto su dei ratti diabetici ed affetti da iperlipidemia, ha osservato un’attività antidiabetica, antiperlipidemica ed antiossidante da parte di questa pianta, mettendo in evidenza un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue, un aumento dei livelli di HDL ed una diminuzione della perossidazione lipidica (XIE W et al., 2005). Inoltre, si è osservata un’attività antitrombotica da parte della bromelina, che sarebbe in grado di diminuire.

La spirea, è una pianta che comprende diverse specie. La più conosciuta sia per uso ornamentale che per le sue proprietà fitoterapiche è la Spirea Ulmaria o Spirea Bianca, chiamata così per i suoi caratteristici fiori di colore bianco, che fanno da ornamento ai giardini durante il periodo della fioritura. Fra i principi attivi più importanti della Spirea Ulmaria troviamo: olio essenziale, flavonoidi, salicina, minerali, vitamina C, tannini, mucillagini.
Considerata insieme al salice, il “salicilato vegetale”, la pianta svolge azione antinfiammatoria, analgesica e antipiretica, perché inibisce la sintesi delle prostaglandine (PGE2), responsabili del dolore e del processo infiammatorio dei tessuti. Viene perciò utilizzata in caso di febbre e per alleviare gli stati dolorosi causati da artrosi, artrite reumatoide, dolori articolari, mal di testa, mal di denti, mal di schiena e cervicale.

Tuttavia a differenza dei farmaci antinfiammatori di sintesi, non presenta azione ulcerogena (gastrite, ulcera), effetto collaterale di questa categoria di farmaci. La presenza delle mucillagini, infatti, conferisce alla spirea un’azione protettiva per le mucose, in grado di ridurre gli spasmi e i processi erosivi delle pareti gastriche.
Per la presenza dei flavonoidi (quercetolo-4-glucoside, quercetolo-3- galattoside), si impiega anche nel trattamento della ritenzione idrica ed edemi. Il suo utilizzo risulta pertanto utile nel trattamento della cellulite, perché esercita azione vasoprotrettice sulle pareti dei vasi sanguigni e fluidificante del sangue, con effetto decongestionate sul sistema circolatorio, grazie alla presenza dei flavonoidi contenuti nella pianta.

L’eliminazione delle scorie metaboliche, che trattengono i liquidi, permette di disintossicare l’organismo prevenendo la comparsa degli antiestetici cuscinetti causati dalla ritenzione idrica.
Studi dimostrano le proprietà immunomodulanti della spirea, perché è capace di sopprimere svariate reazioni anomale dei nostri anticorpi che provocano la liberazione d’istamina e conseguenti attacchi del nostro stesso sistema immunitario, caratteristico delle malattie autoimmunitarie.

GEL ALL’ ARNICA T.M.

Formulazione

Arnica ……………………………al ..20% oppure al.. 40% Cremagel………………………….qb a 50 ml—o a 100 ml Forma Farmaceutica : cremagel
Consiglio d’uso : spalmare più volte al giorno sulla zona del dolore

L’Arnica montana è specificatamente indicata per il trattamento dei dolori muscolari. Molto utilizzata in ambito sportivo, soprattutto in forma di estratto formulato nelle pomate antidolorifiche. Di solito l’Arnica è particolarmente adatta nei casi in cui il dolore si aggrava con il movimento e si placa con il riposo e l’immobilità. Viene utilizzata soprattutto per uso topico.

2018-08-17T00:21:44+00:00