indietro

BIANCOSPINO

BIANCOSPINO


Formulazione

Biancospino E.S. (1% in flavonoidi) 300 mg
Forma Farmaceutica : capsule
Consiglio d’uso: 1 capsula al giorno a stomaco pieno
oppure
Formulazione per flacone
Biancospino (macerato glicerico) M.G.
Forma Farmaceutica : gocce di Macerato glicerico (M.G.)
Consiglio d’uso: 50 gtt x 3 volte al giorno



Il Biancospino è un arbusto della macchia Mediterranea. La parte utilizzata ai fini terapeutici è costituita dalle sommità fiorite contenenti numerosi principi attivi. L’impiego del gemmoderivato di biancospino come ansiolitico ha una grossa tradizione nella medicina popolare. La letteratura odierna conferma la validità di questo impiego
Il Biancospino viene assunto sia in gocce come M.G che in capsule come estratto secco. Oltre alla sua attività sedativa, ricordiamo l’uso del biancospino nella regolazione della tachicardia e in generale per tutte le insufficienze e disturbi cardiaci.
Due sono i gruppi principali di principi attivi ritrovati nel biancospino:
1. flavonoidi come iperoside, rutina, composti flavonglicosilici;
2. procianidine oligomere. Le azioni del Biancospino e.s.:
• Azione vasodilatatrice dei vasi sanguigni addominali e coronarici
• azione inotropa positiva
• diminuzione della frequenza cardiaca
• modulazione della concentrazione intracellulare di calcio
• sedativa sul sistema nervoso centrale
• correzione disturbi ritmici del cuore: extrasistoli di genesi diversa, tachicardia parossistica e altri attacchi di tachicardia.
Il gemmoderivato di biancospino possiede una buona capacità di ridurre l’ansia, nervosismo e agitazione. Favorisce il sonno, anche se l’uso diurno non induce sonnolenza. Non ha controindicazioni ed è privo di tossicità.

Bibliografia


Effects of hawthorn seed and pulp extracts on the central nervous system .
Can OD, Ozkay UD, Oztürk N, Oztürk Y.
Pharm Biol. 2010 Aug;48(8):924-31.

Immunomodulatory effect of Hawthorn extract in an experimental stroke model.
Elango C, Devaraj SN.
J Neuroinflammation. 2010 Dec 30;7:97.

A novel herbal treatment reduces depressive-like behaviors and increases BDNF levels in the brain of stressed mice.
Doron R, Lotan D, Einat N, Yaffe R, Winer A, Marom I, Meron G, Kately N, Rehavi M.
Life Sci. 2014 Jan 17;94(2):151-7.

2018-08-16T06:57:48+00:00